1° maggio 2021

Anche quest’anno, come l’anno scorso, non è stata celebrata, causa le restrizioni imposte dalla pandemia COVID-19, la consegna dell’onorificenza “Stella al Merito del Lavoro” ai neo Maestri del Lavoro 2021, che come sapete si sarebbe dovuta svolgere il 1 Maggio a Bologna per tutta l’Emilia Romagna e successivamente a Parma presso la Camera di Commercio per la presentazione alla comunità locale.

Il Presidente della Repubblica, Sergio Mattarella, ha comunque deciso di svolgere una  manifestazione in presenza, dall’alto valore simbolico, presso il Quirinale con un numero ridotto di autorità: il Ministro del lavoro, Andrea Orlando, il presidente della Federazione Nazionale Maestri del Lavoro, Elio Giovati, il presidente della Federazione Nazionale Cavalieri del Lavoro, Maurizio Sella e il presidente dell’Associazione Nazionale Lavoratori Anziani, Edoardo Patriarca.

L’evento è stato trasmesso in diretta TV e riportato dai principali organi di stampa, in particolare dalla nostra Gazzetta di Parma, di cui riportiamo l’articolo qui a fianco.

Purtroppo le limitazioni in vigore non ci hanno ancora permesso di incontrare i neo Maestri del Lavoro 2020, insigniti dell’onorificenza solo verso la fine dello scorso anno. Con ogni probabilità verso metà maggio si conosceranno i nomi dei neo Maestri del Lavoro 2021. La Federazione Nazionale sta lavorando con la Presidenza della Repubblica e con il Ministero del Lavoro per organizzare una Giornata Nazionale dei Maestri, nel prossimo mese di ottobre, in tutte le Prefetture d’Italia, per consegnare le Stelle ai Maestri insigniti nel 2020 e nel 2021.

Da parte nostra, non appena le condizioni lo permetteranno, prenderemo contatti con i Neo Maestri del Lavoro per renderli più partecipi della nostra vita associativa, con particolare riferimento alle nostre iniziative di volontariato. Il loro ingresso nella Famiglia Magistrale ci auspichiamo possa offrire nuove forze per mantenere e sviluppare la nostra azione, in particolare verso le nuove generazioni.

 

Il Console

Maurizio Ruggerini